Archivio di giugno 2010

Vi segnaliamo l’articolo pubblicato sul sito de “La Stampa” di oggi, dedicato all’intervento che Bruce Sterling ha tenuto a “Università e Cyberspazio”, la conferenza torinese in cui studiosi, accademici e pensatori di tutto il mondo si sono riuniti per “aggiornare la forma dell’università ai tempi dell’era del network”. http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=7814&ID_sezione=38&sezione=

Yahoo ha annunciato l’uscita di The Yahoo! Style Guide: The Ultimate Sourchebook for Writing, Editing, and Creating Content for the Digital World, un manuale di tuttologia, in versione cartacea a partire dal prossimo 6 luglio, ma già disponibile in Rete in formato elettronico. The Yahoo! Style Guide affronta i temi più svariati (stile, mobile, SEO…)e fornisce una serie sconfinata di consigli sull’intero processo di creazione e pubblicizzazione di un articolo per il web. Buona lettura!

Secondo diverse indiscrezione, Google sarebbe talmente impensierito dall’esponenziale e costante crescita di Facebook (che ormai conta 500 milioni di utenti) da aver investito energie nello sviluppo di un social network di prima classe. Non è la prima volta che BigG tenta di lanciare un prodotto di concorrenza: Orkut, Buzz, Wave e Profile sono tutti pezzi di un potenziale network sociale che non è mai decollato realmente al netto delle polemiche sulla scarsa considerazione della privacy degli utenti e degli incidenti di percorso. Fonti attendibili confermano che Google Me, questo il nome d

Da “La Stampa” di oggi Google sta cercando in ogni modo di mantenere la propria presenza in Cina. Il motore di ricerca sta compiendo un ultimo tentativo per conservare la licenza cinese, in scadenza il 30 giugno. Avendo smesso di reindirizzare automaticamente gli utenti verso il sito di Hong Kong non filtrato, Google sta cercando di aderire formalmente alle regole di censura della Cina. La sua soluzione creativa, tuttavia, sta mettendo Pechino alle strette. Sono trascorsi sei mesi da quando Google ha minacciato per la prima volta di abbandonare la Cina, dopo essere stata colpita da un attacco informatico che secondo la società proveniva da hacker all’interno del paese.

Mi permetto di segnalare un grandissimo blog, quello del giornalista Giorgio Dell’Arti. Ospitato dalla Gazzetta dello Sport,  si occupa di tutto tranne che di sport. Dell’Arti riesce a farti capire in poche righe un fatto che altri giornalisti non riescono a spiegarti in dieci pagine. Uno degli slogan di Abc Interactive è: “La complessità di essere semplici”. In Abc ci rendiamo conto quotidianamente di quanto sia difficile, complesso e faticoso raggiungere la semplicità in tutto ciò che realizziamo. Ma alla fine siamo soddisfatti, così come lo sono i nostri clienti e gli utenti finali.

La storia della ricezione debole continua. A pochi giorni dal lancio delle vendite di iPhone 4G (che ha raggiunto ormai cifre a sei zeri), solo il problema riguardante la macchia marrone/giallognola dello schermo sembra in via di risoluzione. Non si è ancora capito, infatti, quale sia la causa che provoca la mancanza di segnale se si impugna il melafonino premendo sul bordo sinistro di metallo. Steve Jobs, rispondendo ad una serie di mail di clienti insoddisfatti, avrebbe addirittura detto che si tratta di un “non problema” dal momento che gli utenti dovrebbero semplicemente “evitare di impugnarlo in quel modo”, oppure utilizzare una custodia.

E’ ora disponibile il primo trailer della pellicola “The social network” che, in autunno, cercherà di raccontare la nascita e la crescita di Facebook, vincitore, il 29 maggio scorso, di ben sei premi del Big Brother Award Italia 2010 (si rimanda all’articolo qui pubblicato “Big Brother Awards 2010. Facebook piglia tutto). Sebbene il servizio fondato da Mark Zuckerberg sia arrivato a contare 500 milioni di iscritti, la sua storia è tutt’altro priva di momenti controversi: da anni si trascinano nelle aule di tribunale una serie di cause intentate da ex-colleghi di Zuckerberg ad Harvard, volte a reclamare la paternità dell’idea alla base del social network in blu o di una parte consistente del suo assetto originario.

E’ finalmente uscita la beta-release del nuovo “Navigator” di Google. Navigatore di Google Maps è un sistema di navigazione GPS collegato a Internet con comandi vocali. Al momento è disponibile solo la versione per smartphone con sistema operativo Android. Tra le funzionalità principali: Comandi vocali Ricerca intelligente online Situazione traffico in tempo reale Ecco il video ufficiale di Google:

Forse, non tutti sanno che “The Blair Witch Project – Il mistero della strega di Blair”, film statunitense del 1999, è stato uno dei primi esempi di guerilla marketing. La storia dei quattro cineasti scomparsi in una foresta del Maryland, infatti,  non è altro che una leggenda metropolitana messa in rete e da lì lanciata dagli altri media. Sistema di promozione non convenzionale basato su immediatezza, energia e immaginazione (piuttosto che sul budget), le campagne di guerrilla marketing colpiscono i consumatori in modo inaspettato. L’obiettivo è veicolare un concetto attraente, provocante (spesso divertente) che spinga gli utenti a diffondere il messaggio in modo virale.

Una nota birra sudamericana, la Skol, ha suscitato non poco clamore negli ultimi mesi a causa di alcuni (divertentissimi) spot televisivi decisamente poco ortodossi. Nei video infatti i brasiliani irridono i cugini argentini, prima sul campo e poi davanti alla tv! Vedremo se e come risponderanno gli argentini! Non poteva naturalmente mancare anche il sito web! http://www.skol.com.br/futebol/index.aspx