Archivio di ottobre 2010

Quella che si legge oggi sulla Stampa sembra una rivoluzione non da poco nel mondo dell’informazione. Tutto l’archivio storico del quotidiano di Torino è stato digitalizzato e chiunque lo potrà consultare gratuitamente. La Stampa diventerà così un punto di riferimento di tutta l’informazione italiana online. Quello che i vari mezzi informativi nati con il web non potranno mai avere è un ampio archivio storico.

Nel corso di un meeting Anica tenutosi nella Capitale, la responsabile europea per le partnership di YouTube Maria Ferreras, ha annunciato che anche in Europa e in Italia sarà possibile guardare su YouTube i film a pagamento così come già avviane da tempo negli Stati Uniti. Una novità che, nello specifico, rivedrebbe il rapporto esistente tra il canale video di YouTube e il cinema, e che sostanzialmente mira a “rendere visibili i film sulla piattaforma di proprietà di Google, sia nella modalità a pagamento che in quella gratuita con la pubblicità”. “Negli Stati Uniti è già possibile guardare i film su YouTube a pagamento – ha spiegato la Ferreras – e noi contiamo di portare questo sistema in Europa, ma in Italia soprattutto”.

“Si prega di cambiare la cartuccia del fruttato prima di procedere alla stampa”, potrebbe essere uno dei messaggi che indicheranno che è finita una cartuccia della nuova stampante progettata in Giappone. Un gruppo di scienziati locali sta infatti lavorando ad un inchiostro che permetta di stampare gli odori: avrebbero già sviluppato un prototipo che sarà mostrato la prossima settimana a Firenze. A guidare il gruppo di ricercatori dell’Università di Keio, Kenichi Okada, che collabora strettamente con il produttore Canon. Il prototipo dovrebbe avere quattro aromi (per il momento si sa solo che i tre principali sono lavanda, menta e limone) e dovrebbe utilizzare come base una stampante ink-jet, meglio adattabile allo scopo.

Steve Jobs è il jolly che ha sconvolto il mercato e le tipologie di prodotti tecnologici, con il risultato di aiutare comunque la gente a migliorare la comunicazione e l’utilizzo delle nuove tecnologie. L’iPod, iPhone e l’ultimo iPad, hanno contribuito allo sviluppo dei nuovi media e del miglioramento dell’utilizzo della rete Internet, con altre interessanti applicazioni. Nel seguente grafico, viene mostrato nel nuovo stile visuale, una breve storia di Steve Jobs e delle cose principali da sapere…

Ebay Annunci, il sito di eBay dedicato alle inserzioni locali, a partire dal 12 Ottobre ha contattato gli utenti con una newsletter scritta in dialetto romano, milanese, toscano, napoletano e barese. L’iniziativa ha l’obiettivo di sottolineare il pay off: facile, gratis, vicino a te. Clicca sull’immagine per ingrandirla! (Da Ninja marketing)

Forse è per questo motivo che l’aquila Olympia domenica pomeriggio non ne voleva saper mezza di scendere dal tetto dello stadio, si era accorta della presenza di di circa 20 zombie che si aggiravano barcollanti in Tribuna Monte Mario. Lo stesso gruppetto qualche ora prima dell’inizio del match tra Lazio e Cagliari era partito alla volta del Colosseo dove soltanto i gladiatori erano stati in grado di allontanarli. Ovviamente per i giornali si tratta di un Flash Mob, forse perchè i partecipanti hanno raggiunto il “quorum”, funziona così: più di 10 persone presenti nello stesso luogo = Flash Mob.

I video interattivi sono una realtà su YouTube da almeno un paio di anni, durante la visione lo spettatore è invitato ad effettuare delle scelte per proseguire lo sviluppo della storia (http://blog.abcinteractive.it/?p=773). SiSi Calze, brand del gruppo Golden Lady, si aggiunge al coro di chi l’ha preceduto, mettendo in primo piano Alessandra, stilyst di casa. Attraverso i suoi consigli l’utente è portato ad effettuare delle scelte tra differenti outfit proposti, aiutando Regina, la protagonista del video, a vestire con il look più adatto alla situazione, che sia un colloquio di lavoro o un aperitivo tra amiche.

Uno stand anomalo in quel di SMAU 2010. Proprio accanto a quello Microsoft, ce n’era uno “pirata” che distribuiva CD contenenti una copia (pirata) di Office 2010. La gente passava, guardava, chiacchierava con i rappresentanti dell’azienda (pirata) che aveva organizzato la distribuzione, e si allontanava con una brochure e un disco pieno non si sa bene di cosa. In palio, per chi partecipava, c’era un viaggio premio. Una boutade, svelata dalla stessa Microsoft solo nel pomeriggio di giovedì: si trattava, infatti, di un’ Office pirata per raccontare i rischi del software non originale.

IL SABATO del pinguino. Come da dieci anni ogni quarto sabato di ottobre, in Italia si festeggia il software e l’informatica libera che si raduna sotto il simbolo del pennuto bicolore. Da Aosta a Ragusa, il paese è invaso dalle feste dei Linux user group e delle associazioni che aderiscono al LinuxDay, la manifestazione che celebra Linux e l’”altro modo” di usare il computer: a casa, nelle pubbliche amministrazioni, a scuola. Proprio la scuola è il filo rosso che lega tutte le manifestazioni italiane del 2010. Manifestazioni spontanee, come spontaneo è lo spirito che le anima, ma organizzate e indirizzate dall’Italian Linux Society, sul cui sito 1 è possibile conoscere sede e programmi aggiornati di tutti i 136 appuntamenti che siamo riusciti a contare.

La Realtà Aumentata sovrappone elementi virtuali all’interno di scene reali, in una ripresa video in tempo reale. La Realtà Diminuita proposta dai ricercatori dell’Università di Ilmenau, in Germania, gioca invece con l’effetto contrario e usa il digitale per rendere invisibili gli elementi di una scena. In tempo reale. Con l’incredibile software messo a punto dai programmatori tedeschi è possibile riprendere una scena, tramite la webcam collegata al computer, e cancellare, letteralmente, uno degli elementi inquadrati. L’algoritmo usato dalla Diminished-Reality gestirà l’effetto speciale in diretta, ingannando il cervello umano con la velocità.