Babbo Natale esiste davvero. E’ stato dimostrato nel 1897 negli Stati Uniti. Tutto è successo dopo la lettera di una bambina al New York Sun.

Caro direttore, ho otto anni. Alcuni dei miei piccoli amici dicono che Babbo Natale non esiste. Mio papà mi ha detto:  “Se lo vedi scritto sul Sun, sarà vero.” La prego di dirmi la verità: esiste Babbo Natale?
Virginia O’Hanlon

Il quotidiano ha risposto alla piccolina in un editoriale che all’epoca è apparso soltanto in settima pagina, ma che oggi, a più di un secolo di distanza, viene ancora pubblicato nel periodo natalizio su molti quotidiani americani.

Ecco alcuni passi della risposta:

Virginia, i tuoi amici si sbagliano. Sono stati contagiati dallo scetticismo tipico di questa era piena di scettici. Non credono a nulla se non a quello che vedono. Credono che niente possa esistere se non è comprensibile alle loro piccole menti. Tutte le menti, Virginia, sia degli uomini che dei bambini, sono piccole. In questo nostro grande universo l’uomo ha l’intelletto di un semplice insetto, di una formica, se lo paragoniamo al mondo senza confini che lo circonda.

Puoi anche far chiedere a tuo padre che mandi delle persone a tenere d’occhio tutti i comignoli del mondo per vederlo, ma se anche nessuno lo vedesse venire giù, che cosa avrebbero provato? Nessuno vede Babbo Natale, ma questo non significa che non esista. Le cose più vere del mondo sono proprio quelle che né i bimbi né i grandi riescono a vedere. Nessuno può concepire o immaginare tutte le meraviglie del mondo che non si possono vedere.

Che belle parole!
Ma se i vostri bimbi sono come San Tommaso, fategli toccare con mano l’esistenza di Babbo Natale.
Portateli a Rivoli. Qui c’è il Villaggio di Babbo Natale, quello vero.

L’inaugurazione del Villaggio è prevista per domenica 1 dicembre e fino al 6 gennaio lui sarà lì, ad allietare tutti i bambini. Sarà aperto  anche il 25 dicembre, ma solo nel pomeriggio, perché ovviamente il 25 Babbo Natale dovrà riposare dopo le fatiche notturne.

La novità rispetto agli anni scorsi è che tutto il centro storico di Rivoli farà parte del Villaggio, con ben 13 tappe totali. Ci saranno la stanza degli gnomi, l’officina dei folletti, l’ufficio postale, la stanza delle storie, le botteghe del villaggio, la pista di pattinaggio e il trenino.

Tutto è finalizzato per far dire anche ai bambini (e agli adulti) più scettici: Babbo Natale esiste davvero!

gaberr