Se prima Alec Brownstein sapeva che per trovare il lavoro dei propri sogni (copywriter in una grande agenzia di pubblicità di NY) serviva qualcosa in più di un buon curriculum, adesso ne è certo. Il buon Alec, infatti, ha ideato un sistema creativo e straordinario nella sua semplicità, che prevede un sito, un annuncio e un piccolo investimento.
Facciamo un passo indietro. Più o meno tutti sanno che mandare un CV all’indirizzo generico di una società (es lavoro@fiat.it) è sparare nel mucchio, alla cieca. Il proiettile (tra l’altro dalle dimensioni di un atomo) potrebbe anche raggiungere qualcuno interessato a te, ma le probabilità che questo accada sono pari a quelle di trovare un milione di Euro camminando per strada.
Il vero problema è arrivare alla vetta della scala gerarchica della società per la quale ti interesserebbe lavorare. Se per qualche motivo conosci una persona “in alto” sei a cavallo, se non la conosci (la stragrande maggiranza dei casi) ti devi inventare un sistema.
Ecco, Alec questo sistema se l’è inventato (e non solo ha ricevuto l’offerta che sognava, ma ha anche vinto un premio per la sua strategia).
Sfruttando la rete e le caratteristiche dell’animo umano ha ideato quanto segue: ha selezionato 5 direttori creativi, tutti appartenenti ad agenzie per le quali avrebbe lavorato volentieri, ha comprato una campagna di Google AdWords e ha creato un testo per ogni nome. Le keyword erano i nomi di questi signori. I testi recitavano più o meno tutti una formula del tipo: “Hey, Mario Rossi (o chi per lui). Cercarsi su Google è divertente, assumermi lo è ancora di più!”.
Dei 5 di cui ha creato la campagna, 4 l’hanno chiamato per un colloquio, due gli hanno fatto una proposta e adesso lavora alla Young & Rubicam.
Costo totale? 6 Dollari…

Bravo Alec!!!




  • Anto

    Interessante e veramente geniale, però mi domando se venisse adottato in larga scale avrebbe lo stesso effetto o passerebbe inosservato ?