Quasi 246 milioni di euro per un incremento, in termini percentuali, dell’11,3% in rispetto al precedente mese di agosto. Numeri da capogiro che continuano ad evidenziare un mercato che non conosce crisi. Si tratta del mercato del Poker online che nel solo mese di settembre ha nuovamente ’sbancato’ le aspettative.
Non solo, secondo quanto evidenziato dall’Agenzia giornalistica concorsi e scommesse (Agicos), il dato diventa ancora più interessante se come indicatore si prendono i dati raccolti nello stesso periodo dell’anno passato. A settembre 2010, infatti, i giocatori del tavolo verde online, hanno superato i 37 milioni di unità con un incremento del 18% del settembre 2009. Inoltre, in termini puramente economici, le entrate sono state di 2,3 miliardi di euro contro i quasi 1,6 miliardi di euro incassati nei primi nove mesi del 2009.
Anche la tombola moderna versione internet è andata bene a settembre: Bwin grazie al bingo online ha incassato 4,9 milioni di euro a oltre il 40% del mercato complessivo.
“Se dovesse mantenersi questo trend – ha anche affermato l’Agicos – il mercato del poker, entro fine anno potrebbe arrivare a superare i 3 miliardi di euro contro i 2,3 dell’anno passato”.
Dati importanti che, ovviamente, segnano anche l’affermazione degli operatori del ricco settore. Leader del mercato continua ad essere Microgame con una raccolta che supera i 50 concessionari e sfiora il tetto dei 70 milioni di euro. Secondo posto per Pokerstars che consolida la sua posizione di prima poker room italiana con incassi per 53,3 milioni di euro. Terzo in classifica, il gioco digitale Bwin con una raccolta di 38,5 milioni di euro. Fuori dal podio ma con cifre non indifferenti al loro attivo, seguono Eurobet, PartyPoker, Sisal e Snai.

Da key4biz.it