Articoli marcati con tag ‘the social network’

In fondo, parecchio in fondo, la saga di Stieg Larsson, 65 milioni di copie vendute in 46 Paesi del mondo, non è altro che la storia di un uomo e di una donna. Lo sostiene David Fincher, regista di opere al nero come Seven eZodiac , pervase di segreti inquietanti e violenza efferata, ma anche di avventure dei nostri giorni comeThe Social Network , dedicato all’invenzione di «Facebook». A Roma per parlare di Millennium – Uomini che odiano le donne , 100 milioni di budget, primo capitolo della trasposizione americana del celebre best seller, Fincher spiazza tutti dichiarando, a più riprese, che a lui più «dei meccanismi da giallo alla Agatha Christie» interessava soprattutto descrivere «il rapporto tra Mikael e Lisbeth, un uomo di mezza età e una ragazza molto più giovane che, nonostante le loro diversità, si ritrovano a lavorare insieme stabilendo una grande intesa».

David Fincher realizza il “Wall Street” dell’era digitale. L’età si è abbassata, giacche e cravatte sono state sostituite da felpe col cappuccio: sono i nerd i nuovi dominatori del mercato, controllati da spietati uomini di affari che vogliono a tutti i costi manipolarli. Se il nostro è un Paese che pensa che i trentenni siano ancora troppo giovani per trovare lavoro, in America è tutt’altra storia. E, dietro la macchina da presa, il regista coglie in pieno questa epoca, rendendoci testimoni di un evento che ha avuto inizio all’interno del dormitorio dell’università di Harvard.

Quante volte ci siamo lamentati del fatto che il cinema è troppo distante dai gusti del pubblico? Quasi come quelli che pensano di essere in grado di allenare la Nazionale di calcio perché hanno giocato per 12 anni a calcetto, ci è bastato essere spettatori per pensare di essere in grado di creare e fare cinema. E la Rete, ancora una volta, ci ha dato una mano. Il sito massify è una community che raccoglie attori, sceneggiatori e semplici appassionati di cinema con lo scopo di creare nuovi contenuti: film, cortometraggi e video. Nato nel 2007, massify si è andato via via espandendo, fino ad arrivare ai primi mesi del 2009 a produrre Perkins 14.